«

»

Giu 25

Antipasto: Le panelle

Condividi su:

Ricetta tradizionale

Ingredienti:

farina di ceci – olio di oliva – limone

PROCEDIMENTO:

Sciogliete in un tegame la farina di ceci nell’acqua fredda con la quantità necessaria fino ad ottenere una pastella densa.

Mettete il tegame sul fornello e, a fuoco basso, mescolando continuamente con un cucchiaio di legno, cuocete sino a quando la pastella avrà una consistenza densa e cremosa.

Versate questo composto su un piano e spianatelo, dandole uno spessore minimo di tre millimetri.

Lasciate raffreddare e ritagliate le panelle nella forma che preferite, (per la forma rotonda, si può adoperare un piattino da caffè).

In padella fate cuocere abbondante olio e mettete le panelle; scolatele quando saranno dorate da ambo le parti, su carta da cucina e servitele caldissime spruzzate di poco sale.

(Una variante di questa specialità palermitana, è quella di spruzzarle con qualche goccia di limone

Ricetta di Davide

Ingredienti per 1kg

1 kg di farina di ceci
3 lt di acqua
Sale pepe
Prezzemolo

PROCEDIMENTO:

Sciogliete i grumi della farina di ceci nella quantità di acqua e con le mani premete affinché diventi un impasto liscio e omogeneo, aggiungete il sale, il prezzemolo e un pizzico di pepe se gradite.

Mettete sul fuoco il tegame facendolo cuocere a fiamma dolce, mescolando continuamente con un cucchiaio di legno, cuocete fino a quando non risulterà un composto denso e si stacca lateralmente dai bordi della pentola.

Fate attenzione che con l’andare avanti della cottura, l’impasto risulterà sempre più duro, quindi mescolate energicamente affinché non si formino i grumi.

Stendete l’impasto su un piano di marmo o di acciaio, dando uno spessore di circa 4 millimetri.

Fate raffreddare e tagliate le panelle della forma desiderata.

In una padella con bordi alti fate riscaldare abbondante olio e mettete le panelle a friggere scolandole quando saranno dorate da entrambi i lati; assorbite l’olio su carta da cucina e servite calde con un pò di limone.

Variante:
Al posto del prezzemolo vi suggerisco di mettere del finocchietto ingranato secco che risalta notevolmente il profumo nella frittura.
Vi assicuro che provandole con questa variante non tornerete al prezzemolo.

Lascia un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com