«

»

Giu 25

Il top dei nostri mari: i Crostacei, come si riconoscono e come si conservano

Condividi su:

Come si riconoscono i crostacei freschi?
Si consiglia di comprarli vivi, comunque la lucentezza è un buon indizio di freschezza. Infatti dopo la morte i crostacei perdono rapidamente acqua riducendo la consistenza ed il peso.

Inoltre con il passare delle ore fuori dall’acqua, avvengono rapidamente i processi di decomposizione del cibo del quale si nutrono e si ha un rapido annerimento delle teste (sede dell’apparato digerente).

Coma si conservano?

Si possono conservare in frigorifero oppure congelare, solo se freschissimi. Il risultato migliore si ottiene congelandoli crudi, dopo averli lavati ed aver eliminato le teste e la vena intestinale.

Possono anche essere precotti prima di essere congelati. E’ necessario comunque conservarli negli appositi sacchetti o in contenitori chiusi assicurandosi di averli privati dell’aria. I crostacei hanno le migliori caratteristiche organolettiche quando sono ancora vivi o morti da poche ore; il protrarsi della conservazione ne riduce i pregi.

Lascia un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com