«

»

Giu 25

Secondi: Sarde a beccafico con marmellata di arance e cedro

Condividi su:

Piatto presentato alla manifestazione della slow food con recenzione da parte di Giancarlo lo Sicco (Fiduciario della Slow Food) sul Quotidiano “La Repubblica”, ed ha vinto, classificandosi come piatto innovativo della cucina regionale: inoltre è stato inserito nella guida l’espresso e Michelin.

Ingredienti per 4 persone:

1 Kg di sarde fresche
1/2 bicchiere di olio d’oliva
8 cucchiai di pan grattato
2 spicchi d’aglio sminuzzati
1 mazzetto di prezzemolo tritato;
70 gr. di pinoli
70 di vino sultanina
sale e pepe
1 cucchiaio di zucchero
succo di limone
un vasetto di 500g di marmellata di arance
un vasetto di 250g di marmellata di cedro
qualche goccia di aceto balsamico.

PROCEDIMENTO:

Aprite le sarde dalla parte del ventre, togliete la testa e la lisca centrale, lasciando le due parti unite dal dorso. Fate appena tostare in poco olio, 8 cucchiai di pangrattato, al quale unirete gli spicchi d’aglio, lo zucchero, il prezzemolo, i pinoli, l’uva sultanina, fatta rinvenire in acqua tiepida, sale, pepe e mezzo bicchiere di olio d’oliva. Quando il composto sarà bene amalgamato, distribuitene una piccola porzione su ogni sarda aperta che arrotolerete su se stessa nel senso della lunghezza. Disponete le sarde ripiene in una teglia unta d’olio, alternando a ogni sarda 1 foglia di alloro. Irrorate con un intingolo a base di succo di limone, aceto e zucchero, sale e pepe. Infornate, lasciando cuocere per 15 minuti a calore moderato.

Preparate in un pentolino la marmellata di cedro e di arance, diluitela con un cucchiaio di acqua calda e di aceto balsamico, fate insaporire e togliere dal fuoco.

Disporre al centro del piatto uno strato di marmellata, adagiarvi lateralmente li sarde e decorate con foglie di alloro, limone e arance.

Utile consiglio:
Se non siete amanti dell’aceto balsamico potete sostituirlo con della salsa di soia che vi assicuro che rende notevolmente superiore il piatto.

Lascia un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com